InfoAut
Immagine di copertina per il post

Spazio Popolare Neruda: “Ci attaccate perchè non vi piace la nostra felicità, non vi piacciono le cose belle”

Lo abbiamo detto chiaro venerdì, quando abbiamo avuto la risposta della Cassazione che ha rimandato indietro l’accusa di associazione a delinquere facendo vacillare l’assurdo castello giudiziario che dallo scorso anno tenta di criminalizzarci assieme al Movimento No Tav e al Centro Sociale Askatasuna, che siamo stufə di rispiegare ancora che quello di cui ci accusano non è vero.

da Spazio Popolare Neruda

E lo sa anche la procura quando decide di mandare lo stesso la polizia in forze ad arrestare una nostra compagna: questi arresti sono per aggravamenti di misure cautelari preventive, il suo e quello di Giorgio che è in carcere e di Andrea e Umberto, ancora una volta e prima di potersi difendere in tribunale.

Qui potete leggere un riassunto di tutta la vicenda https://associazionearesistere.org/davanti-ai-vostri…/.

Quello che ci preme aggiungere è che per l’ennesima volta assistiamo al silenziamento della voce di chi non è abbastanza ricco e potente e abbastanza bianco per avere diritto di parola. Siamo arrabbiatə, anche se non siamo stupitə perché è quanto accade ogni giorno nelle nostre vite e nelle nostre lotte: istituzioni che ti rimbalzano, datori di lavoro che si approfittano, polizia che minaccia e umilia, diritti negati. È proprio per questo che ci organizziamo insieme, perché abbiamo imparato che unitə possiamo ottenere ciò che ci spetta a partire dalla casa in cui viviamo. Fuori dalla realtà ribaltata delle carte di tribunale che ci vorrebbe alcunə delinquentə e altrə vittime, siamo una comunità che si associa per resistere.

Il loro tentativo di spaventarci è fallito in partenza: in un momento in cui la vita costa sempre più cara a fronte degli stessi stipendi da fame, in cui il governo pensa ancora una volta solo agli interessi di chi specula sulle nostre vite e distrugge i territori mentre taglia il reddito di cittadinanza e i contributi, in cui a Torino si eseguono sfratti a sorpresa come è successo mercoledì, non possiamo certo rinunciare alla forza che ci dà affrontare questi problemi insieme. Il tentativo di criminalizzarci è sintomo della paura che hanno loro che le persone si organizzino insieme per lottare contro le condizioni di vita sempre più dure che ci impongono e per il diritto alla casa e a una vita degna, come abbiamo visto con le recenti condanne al Comitato Abitanti Giambellino, cui va tutta la nostra solidarietà.

Questi giorni di presidio permanente lo hanno dimostrato: dal loro attacco alla libertà dellə nostrə compagnə che abbiamo affrontato è nata una possibilità in più di stare insieme, di condividere con tantə personə,che ringraziamo per la grande solidarietà che ci hanno portato, quello che quotidianamente facciamo per migliorare le nostre vite, dalla difesa degli sfratti, alle nostre attività settimanali, alla condivisione di un pasto o di un momento di gioco.

È contro questo che la polizia è arrivata in forze, armata di telecamere per riprendere quelle che secondo loro sono “attività criminali” nel nostro spazio e spaventa lə bambinə che fanno i compiti al doposcuola: non c’è niente da dire se non che si dovrebbero vergognare.

Abbiamo risposto unitə, gridando forte quanto ci fa rabbia che abbiano di nuovo arrestato Alice e che se le istituzioni non fanno niente per rendere le nostre vite meno difficili, almeno che ci lascino in pace.

“Neruda united will never be defeated” abbiamo gridato. Ed è stato evidente che su una cosa abbiamo già vinto: unitə abbiamo riconquistato la dignità che cercano di toglierci con soprusi e umiliazioni, che affrontiamo a testa alta, tutto il resto è da conquistare, insieme, associandoci per resistere alle condizioni di vita che ci impongono, non solo per noi ma per tuttə.

Vogliamo Alice, Giorgio, Andrea, Umberto e tuttə liberə: la libertà o è collettiva o non è.

Ti è piaciuto questo articolo? Infoaut è un network indipendente che si basa sul lavoro volontario e militante di molte persone. Puoi darci una mano diffondendo i nostri articoli, approfondimenti e reportage ad un pubblico il più vasto possibile e supportarci iscrivendoti al nostro canale telegram, o seguendo le nostre pagine social di facebook, instagram e youtube.

pubblicato il in Divise & Poteredi redazioneTag correlati:

askatasunaASSOCIAZIONE A RESISTEREcassazionelotta per la casanotavspazio popolare neruda

Articoli correlati

Immagine di copertina per il post
Confluenza

La truffa del G7: i ministri dei Paesi più industrializzati e inquinanti al mondo annunciano false promesse per fronteggiare la questione climatica.

Riflessioni e valutazioni conclusive di una settimana di mobilitazione, scritte a più mani tra chi ha partecipato al percorso di costruzione della contestazione.

Immagine di copertina per il post
Bisogni

La contraddizione ecologica e l’opposizione alla guerra: riflessioni sulla mobilitazione contro il G7 Ambiente e Energia.

Le giornate di mobilitazione appena trascorse e quelle che abbiamo di fronte ci dicono alcune cose rispetto alle tendenze dell’oggi, dei soggetti che si muovono, delle lotte che si intrecciano. Prima di pubblicare il contributo di notav.info che ritorna sulle ragioni della mobilitazione verso il G7 Ambiente Energia di Venaria e sulla cronaca delle giornate di lotta, diamo alcuni spunti di riflessione..

Immagine di copertina per il post
Antifascismo & Nuove Destre

Contro fascismo, sessismo, razzismo e guerra. Ora e sempre resistenza! Siamo sempre qua.

La facciata del centro sociale Askatasuna assume una nuova veste. In un presente senza storia rimettiamo al centro la Storia di ieri per guardare in avanti, in una prospettiva in cui c’è bisogno di tutta la capacità, le forze, le intelligenze di ognuno e ognuna per produrre trasformazioni .

Immagine di copertina per il post
Culture

Altri Mondi / Altri Modi – Conclusa la seconda edizione. Video e Podcast degli incontri

La seconda edizione del Festival Altri Mondi/Altri Modi si è chiusa. E’ stata un’edizione intensa e ricca di spunti: sei giorni di dibattiti, musica, spettacoli, socialità ed arte all’insegna di un interrogativo comune, come trovare nuove strade per uscire dal sistema di oppressione, guerra e violenza che condiziona quotidianamente le nostre vite?

Immagine di copertina per il post
Crisi Climatica

G7 clima, energia e ambiente: basta con i crimini ambientali, basta greenwashing, basta Tav!!!

Il 28, 29 e 30 aprile, Venaria sarà il palcoscenico del G7 dedicato all’energia, al clima e all’ambiente.

Immagine di copertina per il post
Divise & Potere

Richiesta sospensione al CSM per Bucarelli, pm anti-No Tav

Ancora guai per il PM Enzo Bucarelli, che negli ultimi anni si è distinto per le persecuzioni nei confronti dei No Tav.

Immagine di copertina per il post
Divise & Potere

L’ASL di Torino si preoccupa dell’inagibilità dello stabile di corso Regina Margherita 47: chi c’è dietro tanta solerzia?

A seguito dell’avvio del percorso per fare diventare Askatasuna “bene comune” siamo venuti a conoscenza, attraverso i media, di un fatto particolarmente anomalo.

Immagine di copertina per il post
Culture

ALTRI MONDI / ALTRI MODI VOL.II “Viaggio al centro della Terra”

Non si tratta di cercare degli altrove impossibili, altri mondi alternativi, comunità utopiche. Il centro della Terra è qui, in un angolo di mondo inesplorato.. in altri modi di agire, di contrapporsi, di emanciparsi, tutti da esplorare.

Immagine di copertina per il post
Crisi Climatica

No Tav: cosa sta succedendo a Salbertrand?

Ai margini del parco naturale del Gran Bosco di Salbertrand sono arrivati jersey di cemento, griglie metalliche e concertina necessari per il cantiere dello svincolo del cantiere Tav.

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Milano 2-3 marzo 2024: assemblea nazionale dei movimenti per il diritto all’abitare

La fase economica, sociale e politica che stiamo vivendo racchiude in sé tutte le contraddizioni che il sistema capitalistico porta in seno.