InfoAut
Immagine di copertina per il post

Francia: Olimpiadi del colonialismo e della pulizia etnica

Lo scorso ottobre, il Comitato Internazionale Olimpico (CIO) ha annunciato che la Russia non parteciperà ai Giochi Olimpici di Parigi. Una sanzione legata alla guerra in Ucraina.

da Contre Attaque

Nel mese di gennaio, lo stesso Comitato ha annunciato che Israele parteciperà alle Olimpiadi. Lo stato coloniale, che sta commettendo attualmente una pulizia etnica contro il popolo palestinese, sarà comunque presente alla cerimonia di apertura. Una due pesi e due misure insopportabile che si declina in ogni campo:

Dopo l’offensiva Ucraina nel febbraio 2022, i conti in banca degli oligarchi russi e gli interessi economici russi sono stati sanzionati. Nessun oligarca israeliano ha visto la neanche di sfuggita una minima sanzione, scambi commerciali avvengono con Israele ogni giorno, anche nel campo militare. Un miliardario franco-israeliano possiede un impero mediatico utilizzato per diffondere la propaganda di Netanyahou.

A proposito di media: nel 2022, il canale RT, sovvenzionato dalla Russia, è stato censurato, così come altri media legati a interessi russi. Il canale genocida israeliano I24 emette in lingua francese, sul territorio francese, con la benedizione delle autorità. Il canale porta avanti discorsi sull’eliminazione dei palestinesi, delle menzogne imbarazzanti a servizio della propaganda di guerra e delle proposte razziste ogni giorno, senza alcun problema.

Infine, ci sono 4.185 soldati di nazionalità francese in uniforme israeliana sul fronte. La Francia è la seconda nazionalità straniera nell’esercito israeliano, dietro gli Stati Uniti. In questo caso, di nuovo, nessun problema, queste persone possono commettere dei crimini contro l’umanità e ritornare in Francia senza alcun processo. Inimmaginabile pensare a una situazione del genere se quei francesi andassero a fare la stessa cosa in territorio russo.

Ricordiamo che Israele ha massacrato più di 30.000 civili tra cui 10.000 bambini a Gaza, più di 100 giornalisti, centinaia del personale medico. Un bilancio ben più elevato che sul fronte ucraino. I Giochi Olimpici di Parigi saranno uno scandalo sociale, economico, una dimostrazione repressiva. Ma non saranno solo questo, metteranno sotto una buona luce uno Stato che commette, letteralmente, allo stesso tempo, i peggiori crimini contro una popolazione civile.

Ti è piaciuto questo articolo? Infoaut è un network indipendente che si basa sul lavoro volontario e militante di molte persone. Puoi darci una mano diffondendo i nostri articoli, approfondimenti e reportage ad un pubblico il più vasto possibile e supportarci iscrivendoti al nostro canale telegram, o seguendo le nostre pagine social di facebook, instagram e youtube.

pubblicato il in Conflitti Globalidi redazioneTag correlati:

Franciagenocidioguerraisraeleolimpiadipalestina

Articoli correlati

Immagine di copertina per il post
Conflitti Globali

Università per Gaza (encore)

Puntata speciale in diretta da Palazzo Nuovo a Torino, facoltà occupata da alcuni giorni all’interno dell’ondata di mobilitazioni partita dai campus statunitensi e giunta nelle ultime settimane in Europa

Immagine di copertina per il post
Conflitti Globali

Assange vince all’Alta Corte di Londra: potrà fare appello contro l’estradizione negli USA

Julian Assange ha ottenuto un’importante vittoria nella sua battaglia giudiziaria contro l’estradizione negli Stati Uniti d’America.

Immagine di copertina per il post
Conflitti Globali

Turchia: pene tombali per i leader curdi dell’Hdp

Pene tombali sono state inflitte dai tribunali turchi ai fondatori e leader del Partito Democratico dei Popoli.

Immagine di copertina per il post
Conflitti Globali

Nel CPR ad Atene per la solidarietà alla Palestina

Il 14 maggio 2024, ventotto (28) persone sono state arrestate nel corso dell’operazione di polizia durante l’occupazione della Facoltà di Giurisprudenza di Atene nel contesto delle proteste internazionali contro lo spargimento di sangue a Gaza.

Immagine di copertina per il post
Conflitti Globali

Zoo umani, esposizione di teschi, la frusta: capire la rivolta dei Kanak

In Palestina, come in Nuova Caledonia e in altri conflitti coloniali, quando i colonizzati si ribellano, i colonizzatori cancellano la storia e cercano di far dimenticare i loro crimini.

Immagine di copertina per il post
Conflitti Globali

Il famoso storico Pappé fermato e interrogato dall’FBI negli USA

L’Impero egemone in caduta libera, insieme allo stato paria e genocida israeliano ormai sono impazziti.

Immagine di copertina per il post
Conflitti Globali

Broadcast 4 Palestine.

Speciale Info in diretta da Palazzo Nuovo occupato.

Immagine di copertina per il post
Conflitti Globali

76 anni di Nakba: una Storia di colonialismo di insediamento

Sono passati 76 anni dalla Nakba, il disastro della nascita di Israele, il 15 maggio 1948, sul territorio dei nativi palestinesi.

Immagine di copertina per il post
Conflitti Globali

Argentina: la polizia ha effettuato varie perquisizioni ai locali e alle mense delle organizzazioni sociali

Lunedì mattina, agenti della Polizia Federale hanno perquisito i locali e le mense popolari del Polo Obrero, si sono recati anche nel domicilio di uno dei dirigenti del FOL e hanno effettuato una perquisizione del locale di questa organizzazione nel quartiere di Congreso.

Immagine di copertina per il post
Conflitti Globali

Rafah: le trattative tra Israele e Hamas e il sostegno (apparentemente) in bilico degli Stati Uniti.

Un approfondimento con Eliana Riva, caporedattrice di Pagine Esteri, sullo stato delle trattative in corso al momento al Cairo tra la resistenza palestinese e Israele..

Immagine di copertina per il post
Approfondimenti

L’Europa morirà americana?*

Qual è oggi lo stato dei rapporti transatlantici nel quadro del conflitto ucraino e sullo sfondo del montante scontro Usa/Cina?

Immagine di copertina per il post
Conflitti Globali

Intifada studentesca: le rivendicazioni.

L’articolo viene arricchito quotidianamente con le iniziative, i comunicati e gli aggiornamenti dalle Intifada studentesche in corso..

Immagine di copertina per il post
Antifascismo & Nuove Destre

25 Aprile 2024: appunti di lotta dalla piazza di Milano

Condividiamo di seguito la cronaca della giornata del 25 aprile milanese e le indicazioni di lotta che arrivano da questa piazza, tutta a sostegno della resistenza Palestinese.

Immagine di copertina per il post
Conflitti Globali

Il Salone del Libro viene bloccato per la sua complicità al sionismo: la vittoria della mobilitazione per la Palestina!

Sabato pomeriggio, con il coordinamento Torino per Gaza ci siamo dati appuntamento a ridosso della metro Lingotto per raggiungere il Salone del Libro.