InfoAut

Ne nascono altri cento

16 –Marzo- bandiere rosse al vento

uccidono un compagno-ne nascono altri cento*

E’ questo che mi rimbomba nella mente mentre penso a Dax, al suo omicidio, al San Paolo, al corteo di qualche giorno dopo.

Ci credo anch’ io, insieme a tutti i compagni e le compagne che chissà quante volte lo hanno urlato al cielo, nei cortei, anche in quel corteo.

Uccidono un compagno-ne nascono altri cento – E’ questo che pensiamo sempre, o forse che speriamo sempre, perché quando uccidono un compagno non ci sono altri cento compagni che lo sostituiranno, mai e poi mai. Ci auguriamo che ne nascono altri cento, a volte anche solo dieci, ma chi ci è stato portato via non può essere sostituito. La politica, il nostro modo di essere politica, non comporta sostituzioni o avvicendamenti, comporta passione, sorrisi, pianti, tempo e tanto, tanto cuore. Perché chi solo ha un cuore che pompa direttamente alle mani e al cervello può lottare giorno dopo giorno, dando tutto: il proprio tempo, i propri affetti, la propria crescita e a volte anche la propria vita.

Un sogno che abbiamo sempre chiamato comunismo comporta mettere in comune tante cose e farle diventare una grande cosa di tutti, una speranza armata di sogni, una pratica politica difesa dai caschi, ma non un corpo difeso da armature.

16 marzo-bandiere rosse al vento – Non ci sono armature a proteggere Dax in quell’infame notte, non ci sono. Non ci sono a proteggere Alex e gli altri, non ce n’è per nessuno. Il peggiore nemico di sempre, quello subdolo e più disprezzato, chiamato fascismo e lì pronto a colpire, alle spalle, con un agguato come i peggio racconti che ci tramandiamo.

Questa volta è dannatamente vicino, è vera la lama, è vero il sangue che un compagno versa perché ci crede così tanto. Perché solo chi ci crede così tanto può essere antifascista in tutti i momenti della propria vita, anche nelle sere qualunque, anche quelle senza il corteo dietro.

Ne nasceranno altri cento– Li aspetteremo sempre e cresceremo con loro a volte, e con loro invecchieremo altre, ma chi non c’è più è qui insieme a noi, nei cuori che sanguinano vendetta, odio e progetti.

Dax – è vivo- e lotta insieme a noi – Riecheggiava a ritmo non saprei quante volte nelle piazze d’Italia e nelle vie di Milano anche quel giorno, dove un corteo allo sbando non seppe che fare della forza che aveva dietro ai cordoni che marciavano compatti.

La rabbia ricordo all’inizio, l’impotenza alla fine, l’impotenza di non poter fare qualcosa in più per Dax, per Alex, per Marta o per Orlando. La rabbia nel marciare per Milano senza di loro in mezzo ai soliti deliri milanesi. I lividi dei compagni e delle compagne pestati al San Paolo ce li portavamo addosso anche noi tutti, e la voglia di renderli era veramente tanta.

E lo so anch’ io che non sarà un corteo a cambiare il corso della storia, ma quel giorno fu lutto, lutto senza elaborazione.

Le nostre idee non moriranno mai-
Non moriranno no, mai, ma perdere un compagno non è spiegabile al proprio cuore, anche se lo sai che può succedere, che è li in conto, ogni fottutissimo giorno dove smetti di giocare. Le nostre idee non moriranno e i nostri morti le rafforzano giorno dopo giorno. Gli slogan diventano realtà nella pratica di chi come noi, una generazione intera nata e cresciuta nei centri sociali, ha sempre avuto il coraggio delle proprie azioni e delle proprie idee.

Teste grandi e dure che in quella fottutissima città ci lasciarono anche il cuore. Cresciuti a pane e Leoncavallo, esaltati per il 10 settembre, abbiamo imparato nel tempo a detestare quella metropoli, per come è finita.

Per un torinese Milano è la città dove scendi dalla metro già in tensione, fai tutto il corteo in tensione e torni a casa che solo tre beck’s riescono a scrollarti di dosso quell’atmosfera. Quella era Milano prima di quel giorno, oggi non lo so, non la frequento da tempo.

Bandiere Rosse al vento –
Ricordo il funerale di Dax, a Rozzano in una dimensione temporale indescrivibile, un bel funerale, carico di odio e di amore, solo come quelle bandiere dello slogan possono dimostrare.

Ricordo le ferite lasciate sui corpi e nei cuori dei compagni e delle compagne e l’impegno che tutti si sono presi di sostenere la crescita della figlia di Dax.

Ricordo l’ardore e la passione nel cercare che ne nascano altri cento, ma ricordo che ce ne manca sempre uno.

Plus Militant
*(Questo pezzo è per Dax. Per i compagni e le compagne di quella notte nera di Milano. E’ stato scritto nel settembre 2012  per il libro Resisto! 10 anni con te, 10 anni senza te, la notte nera di Milano. In uscita a maggio.)

Ti è piaciuto questo articolo? Infoaut è un network indipendente che si basa sul lavoro volontario e militante di molte persone. Puoi darci una mano diffondendo i nostri articoli, approfondimenti e reportage ad un pubblico il più vasto possibile e supportarci iscrivendoti al nostro canale telegram, o seguendo le nostre pagine social di facebook, instagram e youtube.

pubblicato il in Editorialidi redazioneTag correlati:

+militantDax

Articoli correlati

Immagine di copertina per il post
Editoriali

Caselle: la propaganda di guerra uccide

Lo schianto della Freccia Tricolore che ha ucciso una bambina di cinque anni ha scosso il paese. Quanto avvenuto però merita una riflessione più profonda sulla militarizzazione della società e sul concetto di sicurezza.

Immagine di copertina per il post
Editoriali

Quale futuro ci aspettiamo?

Come incidere in questo scenario? Come porre una rigidità nei confronti delle dirigenze occidentali, a partire dal nostro governo, per frenare l’escalation bellica alla quale stiamo assistendo? Assumendosi il compito di non voler fare parte di chi può essere sacrificabile e, con noi, la nostra parte.

Immagine di copertina per il post
Editoriali

SPECIALE BANLIEUE | Toute la symphonie ardente

Apriamo questa nuova pagina di approfondimento rispetto alla vicina Francia, per comprendere quanto sta accadendo e per trarne alcuni spunti interessanti da convogliare nella nostra riflessione in questa fase e nel nostro agire.

Immagine di copertina per il post
Editoriali

Cosa ci dicono le banlieue…

Quello che sta succedendo in Francia rende più esplicito il ruolo dello Stato e del suo apparato militare all’interno degli agglomerati urbani. Utilizziamo questi giorni di fuoco francesi e le analisi di chi li osserva da un punto di vista critico per andare più in profondità su alcune questioni.

Immagine di copertina per il post
Editoriali

Le mezze verità di Lagarde

L’inflazione è colpa delle imprese, ma paghiamo sempre noi…

Immagine di copertina per il post
Editoriali

Crollo del Ponte Morandi: sapevano tutto

I vertici di Atlantia (controllata dalla famiglia Benetton) erano a conoscenza da tempo dei rischi connessi al Ponte Morandi e delle condizioni dell’intera rete autostradale, definita vecchissima.

Immagine di copertina per il post
Editoriali

Per sempre un nemico, pur sempre un nemico

E’ vero che la sua scomparsa è in qualche modo un fatto storico, più che altro per il suo portato simbolico: la definitiva sanzione della fine di una stagione storica e politica, il cui tramonto è iniziato con la crisi finanziaria del 2008, guarda caso momento fatale che innescherà il suo declino, e sta consegnando i suoi ultimi lasciti oggi sull’orlo di una guerra totale.

Immagine di copertina per il post
Editoriali

La sinistra inesistente

La prendiamo alta. La crisi senza fine della sinistra ripete i suoi rituali, in Spagna come in Italia. Dopo l’ennesima sonora batosta si fa l’analisi della sconfitta, si dà la colpa al vento che spira forte e qualcuno viene preso dallo sconforto, qualcuno sorride amaramente.

Immagine di copertina per il post
Editoriali

Alluvione in Emilia Romagna: adattamento o rivoluzione?

A poche settimane dalla scorsa, un’alluvione ancora più devastante ha colpito l’Emilia Romagna provocando 9 morti ed almeno 13mila sfollati. Le immagini sono impressionanti: intere città sommerse e devastate, territori feriti mortalmente.

Immagine di copertina per il post
Editoriali

Il governo Meloni e la guerra di classe dall’alto (con qualche eccezione)

Il governo Meloni continua la sua opera di restaurazione neo-liberale per quanto riguarda le politiche economiche e del lavoro.

Immagine di copertina per il post
Antifascismo & Nuove Destre

Milano: manifestazione nazionale “Antifascismo e’ anticapitalismo”

Manifestazione nazionale nel pomeriggio di sabato 18 marzo 2023 “Antifascismo è Anticapitalismo”, nella terza delle quattro giornate antifasciste di Milano per ricordare Davide Dax Cesare, compagno milanese dello spazio OrSO ammazzato da tre fascisti il 16 marzo 2003. Una 4 giorni dal titolo “Nella notte ci guidano le stelle”, iniziata il 16 marzo con il […]

Immagine di copertina per il post
Antifascismo & Nuove Destre

L’omicidio di Dax e la notte nera di Milano: audio-racconto dal 16 al 29 marzo 2003

Radio Onda d’Urto ha costruito un audioracconto di quanto accadde tra il 16 al 29 marzo 2003, attraverso testi e audio raccolti dai media mainstream, oltre che radio e portali di movimento.

Immagine di copertina per il post
Antifascismo & Nuove Destre

Dax: 15 anni senza Davide Cesare. Il ricordo di mamma Rosa

Riportiamo da Oltremedianews .  Il 16 marzo 2003 nel quartiere Ticinese, zona sud di Milano, moriva sotto i colpi delle lame fasciste Davide Cesare, da tutti conosciuto con il soprannome di “Dax“. Venerdì prossimo, 16 marzo 2018, saranno passati esattamente 15 anni da quei tragici fatti. Dax cadde vittima di un’aggressione di tre neofascisti, un […]

Immagine di copertina per il post
Antifascismo & Nuove Destre

Marzo 2003 – Marzo 2016, chi lotta non muore mai. Le iniziative per Dax

Una serie di iniziative di piazza e negli spazi sociali milanesi dedicati non solo al ricordo di Dax: quest’anno si è deciso di dedicare l’anniversario anche a Renato Biagetti, ucciso Il 27 agosto di dieci anni fa, sempre per mano fascista, a Focene, sul litorale romano. Come sempre il corteo del 16 marzo attraverserà le […]

Immagine di copertina per il post
Antifascismo & Nuove Destre

Milano in corteo per Dax

La manifestazione di ieri è arrivata dopo diverse giornate di iniziative che hanno visto, tra le altre cose, concerti e presentazioni di libri. Quest’anno la manifestazione ha cambiato percorso ed invece che attraversare Corso San Gottardo e raggiungere subito Via Gola ed il quartiere dove Davide abitava ha invece percorso Via Tabacchi e Via Sarfatti per […]

Immagine di copertina per il post
Culture

RESISTO! Dieci anni con te, dieci anni senza te RESISTO!

Un libro collettivo per ricordare i fatti del 16 marzo 20003, la notte nera di Milano: l’omicidio fascista di DAX e i pestaggi della polizia e dei carabinieri all’ospedale San Paolo. A cura di Associazione Dax 16 marzo 2003 e Mutuo Soccorso Bandito, RESISTO! Dieci anni con te, dieci anni senza teRESISTO! 10 anni senza […]

Immagine di copertina per il post
Antifascismo & Nuove Destre

16 Marzo 2003-2014: a Milano in corteo per Dax

A Milano ieri sera un corteo di diverse centinaia di persone ha attraversato le strade del quartiere Ticinese al grido di “Dax è vivo e lotta insieme a noi!”, sostando per alcuni minuti in via Brioschi, dove fu assassinato. In prossimità del commissariato di polizia di via Tabacchi, dove da qualche anno la Questura vieta […]

Immagine di copertina per il post
Antifascismo & Nuove Destre

Anche Anonymous ricorda Dax: TangoDown i siti dell’estrema destra

A partire da ieri pomeriggio Anonymous ha infatti portato una serie di attacchi DDOS a vari siti dell’estrema destra italiana, che vanno ad aggiungersi alla più vasta #OpAntifa che il gruppo porta avanti da qualche tempo (un anno fa sempre in occasione dell’anniversario della morte di Dax vi fu un’operazione simile). Prima è stato il […]

Immagine di copertina per il post
Antifascismo & Nuove Destre

Milano, Firenze, Rimini: “Fuori fascisti e nazisti dalle città!” Per Dax, con Dax

“Milano si appresta nuovamente ad essere infangata nella sua storia e nella sua memoria”: così la Rete Antifascista Milanese nei giorni scorsi chiamava alla mobilitazione sabato 15 marzo contro il ‘raduno fascista organizzato da Casa Pound, che domani vedrà arrivare nel capoluogo lombardo, in un hotel in zona Fiera, esponenti del contestato movimento greco di […]

Immagine di copertina per il post
Antifascismo & Nuove Destre

16 marzo 2003-16 marzo 2014: Dax vive!

sia nazionali che sul territorio. Ricostruiamo le vicende, che tutti e tutte noi ricordiamo come “La notte nera” di Milano con Brega, compagno dell’associazione Dax 16marzo 2003. Con lui parliamo anche della campagna 130mila e di come prosegue. Ascolta o scarica il contributo Qui potete leggere l’appello della associazione DAX 16marzo2003 lanciato per quest’anno. Presenta […]